copmisericordiasito

Un veterinario di campagna del tempo che fu

€14,00

Il dott. Francesco Misericordia, Medico-Veterinario, allievo di suo padre che esercitava la stessa professione, ricorda qui l’emozione provata nell’assistere da ragazzo, nella scuderia del vecchio castello medioevale del suo paese, alla visita di due cavalli del conte Desiderio Pallotta, reduci della guerra del ’15-’18. Nel narrare le sue memorie l’Autore non ha dimenticato la disagiata vita del Veterinario Condotto, l’acre effluvio delle stalle, sua quotidiana palestra, l’odore del fieno, gli animali malati e la preoccupazione dei contadini, le sommesse preghiere delle donne piangenti. Ha rivisto con piacere i suoi successi professionali, la vittoria di tutti i veterinari d’Italia (poco dopo purtroppo sciupata) relativa alla totale eliminazione dal territorio nazionale della tubercolosi e brucellosi bovine (grazie alla scrupolosa osservanza delle disposizioni ministeriali egregiamente compilate dal suo fraterno amico e collega dott. Silvano Bracalenti), l’affermazione della fecondazione artificiale bovina, la sconfitta della peste suina, il quotidiano appassionato lavoro di ispezione sanitaria delle carni.

pagine 152
isbn 978-88-7326-423-1