L'innovazione tecnologica nelle Marche

L’innovazione tecnologica nelle Marche

€13,50

I brevetti industriali sono un indicatore dello sviluppo economico? La domanda è per nulla scontata. Se le si risponde affermativamente, come accade in questo libro, muovendo dalle serie storiche delle privative si può tentare di ricostruire – per un’industria o per un territorio, in un periodo definito – anzitutto l’attività inventiva esercitata, quindi la capacità di adottare innovazioni di processo e di prodotto.
Il territorio qui preso in esame sono le Marche e il periodo è quello compreso fra l’inizio del Novecento e il boom economico. L’obiettivo è valutare se e in che misura il progresso tecnico vada considerato fra le premesse, quando non addirittura fra i requisiti, della tardiva ma impetuosa crescita economica vissuta dalle Marche negli anni Sessanta-Settanta del secolo scorso. Occorre comprendere, insomma, se il celebrato genius loci, oltreché fornire al “modello marchigiano” uno speciale valore aggiunto in termini di utilizzo delle risorse endogene e di organizzazione del lavoro e della produzione, sia intervenuto anche nell’attività più propriamente innovativa, offrendosi come uno dei fattori dello sviluppo industriale della regione.

pagine 144
isbn 978-88-7326-074-5